Destinazione Napoleone 2022

La parola del presidente

08 quadrato 300x300 cerchio

La storia napoleonica ha lasciato un segno nelle nostre città in Francia e in Europa.

Questo patrimonio merita di essere conosciuto più a fondo, promosso maggiormente, condiviso e visitato di più. È intorno a queste osservazioni che abbiamo voluto creare una federazione di città europee di storia napoleonica. Nelle azioni del grande uomo, ritroviamo i valori della Rivoluzione, dell'Illuminismo, gli ideali di Libertà, Uguaglianza e Fraternità che ci uniscono. Riabilitare i siti storici, incoraggiare la ricerca storica, promuovere i nostri musei e la cultura viva, aprirsi ai cittadini dei nostri paesi e dell'Europa, significa percorrere le vie complesse, contraddittorie e talvolta antagoniste con cui questi ideali sono stati imposti all'Europa. Le decine di città europee riunite in questo movimento vogliono così contribuire alla promozione della propria immagine, facendo rivivere una pagina importante della loro storia e scoprendo come questo passato sia stato loro comune. Il periodo napoleonico ha permesso all'Europa di prendere coscienza di se stessa - attraverso l'adesione e l'opposizione alle azioni del piccolo corso - e di adottare istituzioni pubbliche ispirate alla filosofia dell'Illuminismo. I nostri paesi, la nostra Europa, hanno bisogno di rafforzare la consapevolezza delle loro radici per aumentare la fiducia nella loro capacità di affrontare le grandi sfide del loro tempo. Il nostro desiderio di comprendere meglio e valorizzare il nostro patrimonio culturale è quindi strettamente legato al nostro desiderio di avanzare in termini di progresso sociale ed economico. La questione dell'identità è al centro di tutte le crisi del nostro tempo. I cambiamenti di comportamento necessari per affrontare le sfide sul controllo ambientale, sullo sviluppo della scienza e della tecnologia, sul sottosviluppo, ecc. possono basarsi solo sulla pace e quindi sulla riconciliazione con il passato. Poiché, come dice il proverbio, non può esserci futuro per coloro che non accettano la loro storia. Ecco perché ci siamo impegnati a riunirci intorno a questa pagina di una grande storia che un tempo ci divideva.

Charles Bonaparte
Presidente della Federazione

it_IT
Torna su